C’è una favola italian che vorrei tu conoscessi almeno un po’

“Cronache dalla ditta”, Andrea Cisi, Mondadori.

Cisi ci racconta la favola italiana di chi suda il salario nel non lontano 2006; è l’Italia che si abbraccia in piazza perchè abbiamo vinto il mondiale di calcio, intanto anche la sinistra vince le elezioni e noi perdiamo sempre di più la speranza in chi ci governa, perchè, ebbene sì, anche quelli di sinistra come dice saggiamente uno dei protagonisti con la loro finanziaria “i ne la mèt in d’èl cùl” (ci deflorano simbolicamente).
E’ la cronaca di un anno, per lo più speso in fabbrica, è la timbratrice che scandisce il tempo, la timbratrice che ti ruba ore di permesso, tra riflessioni, discorsi da bar, filosofia spicciola ma con quel tanto di genuina verità.
Tempo libero poco, speso per la maggiore in improbabili colloqui di lavoro a prospettiva zero per cui poco importa se fai il pludatore anche se sei ragioniere, poco importa se sono fisse anche le prospettive di crescita umana e professionale, ci sono anche spese fisse da sostenere e l’importante alla fin fine è avere la garanzia di un posto fisso.
L’ironia dolce-amara la fa da padrona, bravo Cisi a raccontare la sua storia facendo delle macchiette dei personaggi e di se stesso.
Guest star è il gatto maschio che porta il nome Fulvia che interloquisce sornione e filosofo con il di lui padrone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...