Ex ovo omnia


“Middlesex”, Jeffery Eugenides, Mondadori.

Una lunga storia tutta arrottolata come una matassa, pian piano la matassa la dipana Calliope, detta Callie. Lei che porta il nome della musa della poesia epica racconta, in un atto solitario e furtivo, la propria storia che è la terra di risulta della storia della sua famiglia.
“Cantami o diva, del quinto cromosoma la mutazione recessiva”, proemio alla storia di quel cromosoma impazzito che ha attraversato continenti e generazioni, fino ad arrivare a Callie.
Callie è quello che il dizionario Webster definisce creatura mostruosa, una creatura mostruosa che caracolla ai margini della vita, un ermafrodita, figura sfruttata da medici, antropologi, peep show, poeti per quell’ambivalenza che affascina e repelle nello stesso tempo.
Un libro eccezionale che declina sapientemente la diversità, ma non è solo questo è un calderone in cui bollono insieme situazioni e personaggi, credenze e storie popolari, digrazia e fortuna, amore e crudeltà.
E quando lo finisci resti con la domanda sospesa a fior di labbra: “ma perchè non scrive più quest’uomo? che fine ha fatto?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...