L’alfabeto di Martino

“Vita precaria e amore eterno”, Mario Desiati, Mondadori.

Martino Bux è P di precario, lavora sottoterra in un call center che è come un inferno, ci sono i gironi in questo concentrico open space. Al centro stanno i reietti con pantalone nero e pullover rosso che devono sorridere anche al telefono, più ti allontani dal centro più guadagni in privacy e sali nella gerachia aziendale. E per tutto questo ci sono 150 euri al mese.
Martino Bux è I di incazzato con il mondo, è C di cinico, è I di intollerante perchè questi sono i sentimenti che genera la precarietà, diventi intollerante, violento, cinico fino al punto di pensare di farti sbudellare con una carica di tritolo nel tuo bel call center senza la promessa delle 77 odalische nel regno dei cieli.
Martino ha una F di fobia di volare perchè è creciuto a Castiglioni, Sicilia, paraggi di Sigonella dove nel cielo volavano aerei carichi di bombe, di soldati e della paura dei comunisti. A Castiglioni c’erano anche i radar che seminavano onde elettromagnetiche e morte.
Ma Martino è anche I di innamorato della sua Toni, solare e ottimista che lo completa dove lui non arriva; Toni è la sua unica unità di misura umana, l’unica relazione con cui valuta la sua percezione dell’umanità.
Sullo sfondo una Roma vera, poco Mucciniana, poco pariolina, quel quartiere di San Lorenzo dove i morti tornano a galla.
Una scrittura appasionata che ti fa amare questo antieroe di Martino Bux che con i pugni in tasca bestemmia per invocare quel mancato intervento divino.

E alla fine chiudi il libro con una lacrima che scende spontanea

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...