L’ottimismo dei disperati

“Dimmi che mi ami Junie Moon”, Marjorie Kellog, Club degli Editori. Quando ero piccola, il dio delle reti televisive stava testando le paytv e per farlo mandava un palinsesto sempre uguale a se stesso di film vecchi e non famosissimi, fu così che vidi tanti bei film…e avevo visto a ripetizione il film “Dimmi che…

Come far perdere la testa al proprio marito

“Pazzi in Albama”, Mark Childress, Piemme. Una parodia dolce-amara di Alice nel paese delle meraviglie; c’è una regina della casa che fa saltare la testa al marito perchè lui frustra i suoi sogni e la sua vita, poi si infila questa testolina di ***** in un Tupperware e se la porta appresso per le strade…

Elegantemente ricci alla Dupont

“Io sono Charlotte Simmons”,  Tom Wolfe, Mondadori. Charlotte Simmons morigerata liceale del North Carolina, grazie alla sua brillante carriera scolastica si guadagna un passaporto per la Dupont University, uno dei college più in lustro degli Stati Uniti. In North Carolina nessuno se la filava perchè era la secchiona snob che leggeva l’opera integrale di Darwin,…

La ricetta della felicità vellutata

“La valle delle bambole”, Jaqueline Susann, Sperling & Kupfer. Ingredienti per una felicità vellutata: -Sigarette in abbondanza -Un arcobaleno di pillole di Seconal -Spruzzate il tutto con abbondante brandy L’altra faccia del cinema americano degli anni 50 e anche 60 è quella delle pillole per dormire, pillole per dimagrire, pillole per la tristezza; Jaqueline Susann…

What if…?

“Biancaneve”, Donald Barthelme, Minimum Fax. Se Biancaneve fosse una donna più consapevole della Biancaneve dei fratelli Grimm. Consapevole del fatto che un principe deve arrivare, convinta che qualche vero uomo possa ancora esistere sulla terra, che non si vuole accontentare della sottile falsità dei film francesi a colori che altro non sono che storie d’amore…

Un uccellino in gabbia

“Colazione da Tiffany”, Truman Capote, Garzanti. Capote è un genio delle parole, in poche pagine ha tracciato il personaggio di Holly Golightly ed è riuscito a fartela amare. Holly ti resta addosso, anche se resta con te per poco, te la porti sempre dietro, quella stessa Holly che scriveva sui suoi biglietti da visita “in…

Alla ricerca di una vita rotonda

“Mi chiedo quando ti mancherò”, Amanda Davis, Terre di Mezzo. Uno dei libri più belli che ho letto quest’anno…Faith alla ricerca di una vita rotonda senza un posto in cui nascondersi nè niente da cui scappare perchè in una vita rotonda non ci sono ombre, non ci sono angoli dove gli spiriti possano nascondersi. Faith…

Ex ovo omnia

“Middlesex”, Jeffery Eugenides, Mondadori. Una lunga storia tutta arrottolata come una matassa, pian piano la matassa la dipana Calliope, detta Callie. Lei che porta il nome della musa della poesia epica racconta, in un atto solitario e furtivo, la propria storia che è la terra di risulta della storia della sua famiglia. “Cantami o diva,…

In mezzo scorre un fiume di finti perbenismi

“Occhi di tempesta”, Joyce Carol Oates, Mondadori. Il libro sottotitola “Vuoi davvero conoscere la verità?”. ma la verità la si intuisce ben presto, tuttavia vai avanti nella lettura perchè la Oates scrive così bene che leggi solo per il piacere di vedere come lei si destreggia in quella verità intuita. La maga voodoo Oates, come…

Fatale fu la palla e chi la scagliò

“Preghiera per un amico”, John Irving, Rizzoli. Una palla da baseball scagliata da un impacciato bambino di nome Owen Meany uccide la mamma del migliore amico di Owen. Per Owen la palla non è poi così fatale, lui non crede nel fatalismo e depreca i cattolici perchè vivono secondo fatalismo, lui crede nella predestinazione. Sotto…