Per non credere alle favole di CSI

“Morti senza nome”, Cristina Catteno, Mondadori. Finalmente un libro che smitizza la favola di csi, ris e compagnia bella, alcune storie di persone morte in circostanze sconosciute dei quali si cerca di ricostruire la storia per potergli finalmente dare un nome e la dignità perduta. Mi piace come scrive la Cattaneo, la sua scittura è…

Non è tutto noir quello che è spietato

“Lucky”, Alice Sebold, E/O. Sorprendente la scrittura che la sebold utilizza per descrivere il proprio stupro, una lucida precisione descrittiva che in alcuni momenti fa pensare che si stia leggendo un noir americano alla Lansdale o alla Ellroy, invece no, è tutto vero. La violenza non è solo nella descrizione dello stupro, ma è soprattutto…